Collaborazioni

IL MIO PERCORSO

Fin dalla più tenera età ho memoria di molte vite passate a cercare e divulgare la verità. Nella mia vita precedente ho vissuto e sono morta consapevolmente, pienamente risvegliata. Se lo avessi desiderato, dopo quella morte, avrei potuto dissolvere la mia coscienza nell’esistenza, tornare ad essere pura essenza vitale senza più tornare in questo gioco cosmico, ma ho scelto di incarnarmi nuovamente per portare a termine il lavoro che avevo iniziato: aiutare le persone a trovare l’equilibrio tra le varie energie che formano l’individuo, ripulire la mente dagli schemi imposti dalla società, rimuovere i blocchi che impediscono alle persone di evolvere naturalmente e indirizzarle verso un espansione di coscienza. In questa vita ho avuto esperienze davvero straordinarie e sono entrata in contatto con civiltà di uomini la cui evoluzione non è stata bloccata come la nostra. Con questi uomini provenienti da ogni parte dell’esistenza, che ho denominato uomini appartenenti a “civiltà originali”, ho avuto scambi di opinioni davvero interessanti, ed ho scoperto che abbiamo la stessa visione della realtà e gli stessi obbiettivi. Fin da piccola ho cercato di aiutare chi mi stava intorno, ho dovuto farlo con discrezione perché non ero pronta ad espormi, a far capire a chi avevo intorno la mia missione, ma inconsciamente molte persone l’hanno percepito e in un modo o nell’altro hanno sentito il bisogno di avermi accanto. Gran parte della mia vita la passo in stato meditativo, non per forza stando seduta o sdraiata nel silenzio della mia camera, ma durante tutto il quotidiano. Lo stato di cui parlo è un osservazione consapevole di ciò che avviene dentro di te, questo porta naturalmente ad un equilibrio interiore tra Corpo, Mente, Anima e Spirito col risultato di aiutarli a cooperare con lo scopo di evolvere. Quando non esistono più conflitti all’interno del sé, tutto procede in armonia, può capitare che la coscienza si espanda ovunque, che ci si senta estratti dal tempo, in ogni luogo esistente, un tutt’uno con l’essenza vitale che scorre in ogni essere. Questa è pura libertà che porta all’individuo la possibilità di non subire più interferenze nel proprio percorso. Il mio obbiettivo è distruggere i dogmi vecchi e nuovi che impediscono alle persone di vivere una vita in piena naturalezza, seguendo la voce della propria coscienza. Di recente ho avuto un’esperienza che mi ha fatto capire che è il momento di espormi, di parlare alle persone col cuore, invitarle ad ascoltarsi di più e scendere in profondità dentro di loro perché lì troveranno la libertà.

Una delle esperienze che mi ha formata come individuo è avvenuta circa cinque anni fa, mi trovavo al mercato di paese con mia madre, quando ad un tratto tutto divenne più luminoso di prima, una luce bianca abbagliante era presente ovunque i miei occhi si posassero; ogni cosa era formata da miliardi di pallini che si muovevano insieme dando la sensazione di fluidità, simili a pixel che ondeggiavo su suoni diversi e unici per ogni cosa. Ad un certo punto, una forte consapevolezza affiorò dal mio essere, le persone che avevo intorno e che fino all’attimo prima sembravano felici, erano in realtà estremamente tristi… cercavano di nascondere questo dolore anche a loro stessi, appannandolo con labili momenti di felicità proveniente da ciò che è passeggero e che un giorno finirà. Compravano affannosamente oggetti, si circondavano di persone con l’unico scopo di trovare la felicità e da lì promisi a me stessa che avrei cercato di indirizzare chiunque lo voglia verso la vera gioia, quella che non dipende da niente e nessuno se non dalla consapevolezza interiore. Notai, anche, che mentre io ero presente, c’ero nel vero senso della parola, ero attenta a qualsiasi cosa accadesse dentro e intono a me, gli altri erano totalmente persi nei loro pensieri, nelle loro emozioni ed erano lì solo fisicamente, la loro attenzione ed energia vagava in direzione dell’esterno. Un uomo parcheggiava l’auto in totale meccanicità, completamente assorto nei suoi pensieri, alcune donne passeggiavano fianco a fianco, ma ognuna di loro era completamente sola pur essendo circondata di gente. C’erano un centinaio di persone e pure nessuno era veramente lì, nessuno era attento a ciò che accadeva, alla bellezza che li circondava: era primavera ed il sole inondava di energia la terra, gli alberi intorno alle case erano in fiore, eppure ognuno era troppo occupato a pensare alle bollette da pagare, ai regali da fare, a cosa cucinare per pranzo… ognuna di quelle persone si lasciava sfuggire ciò che avveniva in quell’istante per pensare a cose accadute o cose che ancora dovevano accadere. Invece io ero lì, a deliziarmi della mia presenza, totalmente immersa nel mio essere, rilassata e senza fare assolutamente niente. Non sono una persona speciale,non ho niente di speciale e ciò che vedo io possono vederlo tutti semplicemente entrando in se stessi.

Un’altra esperienza che mi ha cambiato la vita si è verificata durante una meditazione che ho sempre fatto spontaneamente fin dalla più tenera età. Stavo distesa ad osservarmi come luce che si espande e in un momento mi sono sentita dilatata in tutta la stanza. Riuscivo a sentire le mura e gli oggetti come parte di me e sempre di più tendevo ad espandermi, fino a riempire la casa e il mio paesino percependo ogni cosa avveniva all’interno di esso. Poi, ancora mi espandevo, con moto lento e costante fino ad inglobare nel mio essere la mia regione, la mia nazione, il mio continente, il sistema solare,la Via Lattea, l’Universo e tutta l’esistenza. Ogni parola che io posso dire riguardo a come mi sentivo in quegli istanti non potrà mai esprimere totalmente questa esperienza: vedevo l’intera esistenza, ero l’intera esistenza, ed ogni cosa scorreva in me, un enorme coro di vibrazioni in totale armonia e perfezione. Un’infinità di esperienze mi attraversavano, provenienti da ogni parte del cosmo, un oceano di coscienza in cui mi ero riversata in totale beatitudine. Le stesse cose che ho provato in questa esperienza meditativa le ho sperimentate anche al di fuori di tecniche, durante il quotidiano, quando mi immergo in me stessa qualsiasi cosa io stia facendo.

Se adesso sono qui a descrivervi alcune delle mie esperienze non è per affermare me stessa, ma per portare testimonianza che si può realmente vivere ogni giorno danzando in armonia con tutto ciò che esiste, senza far parte di alcuna congregazione o gruppo, spogli di qualsiasi etichetta e maschera. Il mio intento è far si che ognuno rimanga libero da ideali, convinzioni e nella più totale libertà di essere ed esprimere se stesso e la propria luce in ogni azione. Non ho intenzione di creare alcuna dottrina, di creare un altro dogma di fede poiché io stessa non ne ho nessuno. Sono qui per far crollare i dogmi, per lasciare le persone sole con la loro essenza, non c’è bisogno di altro poiché dentro hanno l’infinito. Qualcuno crede che ognuno di noi abbia in sé solo un pezzo di infinito, ma come frazionare l’inflazionabile? Come dividere l’infinito? Noi siamo l’intero infinito, ne vediamo solo un piccolo pezzo, ciò che è racchiuso nel nostro ego, lo strumento che ci permette di fare esperienza della soggettività, ma non per questo siamo solo quel piccolo pezzo. Invito chiunque sia pronto ad espandersi, ad uscire dalla crisalide e volare verso l’infinito, a fare esperienza della totalità dell’essere.

Ambra Guerrucci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...