Tag

, , , , , , , , , , , ,

downloadIl libro che andiamo a recensire fa parte della collana “Atlanti del sapere” della Giunti Editore, ed in particolar modo faremo riferimento all’edizione 2007 dell’opera del Dott. Maurizio Jacopo Lami, intitolata per l’appunto “Antico Egitto, dalle origini a Cleopatra”.

Il volume vuole rappresentare un viaggio panoramico ed introduttivo per tutti coloro che vogliono affacciarsi per la prima volta alla civiltà egizia, dalle sue origini, alla sua consequenziale decadenza. La struttura del testo, e soprattutto la semplice articolazione temporale, permette una lettura molto scorrevole, rivolgendosi contemporaneamente sia lettori già “addetti ai lavori”, sia a tutti coloro che volessero avvicinarsi per la prima volta al popolo del Nilo. A facilitare un ritmo veloce e fluido dei concetti espressi, è possibile apprezzare nella quasi totalità delle pagine del volume, un’infinita serie di immagini e miniature illustrative, che a dispetto di quanto si possa pensare, non compromettono la praticità della lettura, ma al contrario, azzarderei nell’affermare che completano la stessa fornendo un ottimo supporto didattico. Ho particolarmente apprezzato le numerose citazioni ed aforismi inseriti nel libro, con i quali l’autore cerca di fornire le giuste sfumature e i punti di forza alla narrazione. La struttura cronologica del Regno, dalle sue origini alla caduta finale, costituisce la prima parte dell’opera, che definirei “storica”. Ben distinta dalla seconda parte, decisamente di carattere più “sociale”, con necessari e piacevoli sezioni interamente dedicate alle arti e alle scienze. Abbiamo, in questa parte del volume, approfondimenti esclusivi sull’economia, sull’arte, sulla letteratura, sulla religione e sulla matematica egizia. A chiudere l’opera un’ampia digressione sul novecento e quindi sullo sviluppo dell’egittologia intesa come materia di studi accademici. Da sottolineare l’utilissima presenza di una mappa geografica del Regno Antico (posta nelle prime pagine del testo), e una scala cronologica dei regnanti suddivisi per dinastia e per anno di reggenza (a fine volume).

Ovviamente le 124 pagine del formato tascabile lasciano intendere quanto sia ahimè riassuntiva la panoramica offerta dall’autore, ma posso garantire che quello appena recensito, è un ottimo testo da utilizzare come approccio alla materia. Da aggiungere sicuramente alla vostra libreria, proprio come ho fatto io.

Giuseppe Di Stadio

Annunci